Ascoltare “Senza pareti”

“Senza pareti” è  il primo risultato di un lavoro di raccolta di testimonianze tra i senza fissa dimora di Trento nell’ambito del lavoro dell’Assemblea antirazzista.

Quello che avete sotto gli occhi è il “Dispositivo di ascolto notturno” che contiene il necessario per ascoltare “Senza pareti”, cioè:

  • Un Walkman con due cuffie
  • Una cassetta registrata con “Senza pareti”
  • Cuffiette per l’ascolto digitale da cellulare
  • Batterie di ricambio per il Walkman

Ci sono due modi per ascoltare “Senza pareti”:

1. Utilizzare il dispositivo di ascolto fisico (per due persone):

  • Inserite la cassetta nel Walkman
  • Fate tornare indietro o avanzare il nastro premendo i tasti RW o FW se necessario (“Senza pareti” si può ascoltare su entrambe le facciate della cassetta) per raggiungere l’inizio di una delle due facciate
  • Girate la cassetta se necessario
  • Premete PLAY per ascoltare
  • Alla fine dell’ascolto premete FW fino in fondo al nastro e girate la cassetta per prepararla a un nuovo ascolto
  • Se le voci vi paiono particolarmente innaturali è il momento di cambiare le batterie

[“Senza pareti” dura circa 20′]

2. Ascoltare online:

  • Inserite le cuffie nel cellulare (Pf. non usate quelle collegate al Walkman)
  • fate click sul tasto PLAY dell’immagine di Soundcloud che vedete qui sotto
  • selezionate la voce “Listen in browser”

Il file sonoro sarà disponibile all’ascolto soltanto nella notte tra venerdì 13 dicembre e sabato 14 dicembre, in concomitanza con l’iniziativa “Una notte all’addiaccio”.

Perché utilizzare un Walkman a cassette e limitare temporalmente l’ascolto online di “Senza pareti”?

Le testimonianze raccolte in questo montaggio di 20 minuti sono intime, difficili e impegnano emotivamente non solo chi ce le ha regalate, ma anche chi le ascolta. L’importante non è dunque che vengano diffuse sul web senza criterio per un ascolto distratto, ma che vengano ascoltate con attenzione, in momenti e con modalità che comportino la responsabilità dell’ascoltatore. La responsabilità dell’attenzione in un mondo dove l’attenzione è la merce più rara.

Il Walkman a cassette riduce la replicabilità del contenuto, che deve essere ascoltato lì dove si trova il dispositivo, in un luogo e in un momento dati, in questo caso una iniziativa collettiva.

Allo stesso modo il file sonoro online può essere trovato soltanto da coloro che sul posto hanno accesso al QR code e comunque il file potrà essere ascoltato in questa modalità soltanto per una notte.

Dunque grazie per l’attenzione.

Mattia Pelli

Un romanzo sulle origini del nazionalismo

La Copertina del libro di Luigi Lollini

“La controfigura”: intervista a Luigi Lollini

[potete ascoltare la mia intervista a Luigi Lollini qui]

Eduardo Rosza Flores, nato in Bolivia ma cresciuto oltre cortina, in Ungheria, e ucciso nel 2009 da un commando di teste di cuoio boliviane è una figura inquietante, che racconta della rinascita del nazionalismo e degli etnicismi in Europa, a partire dalla guerra nei Balcani, alla quale egli partecipò al comando di una brigata internazionale che combatté accanto ai croati.

Continue reading “Un romanzo sulle origini del nazionalismo”

Una nuova giovinezza per i treni di notte?

Mappa dei treni di notte in Europa nel 2019 

[E’ possibile ascoltare la mia intervista a Gerhard Lob cliccando qui]

Il viaggio sui treni di notte era una esperienza abbastanza comune in tutta Europa fino a qualche anno fa.

Poi, complice l’arrivo delle compagnie aeree low cost, le linee notturne delle ferrovie sono diventate sempre meno frequentate e meno redditizie per le compagnie ferroviarie, che hanno cominciato a ridurre i collegamenti.

Continue reading “Una nuova giovinezza per i treni di notte?”

Scrivere con la voce – Alla ricerca del software perfetto

[Disclaimer: questo articolo è il risultato della mia esperienza con numerosi software di editing audio. Non sono sponsorizzato o pagato da alcuna delle aziende menzionate in questo articolo. Mia intenzione è quella di facilitare la ricerca a coloro che si trovano nella mia stessa situazione e fornire loro differenti opzioni tra le quali scegliere.]

Il mio primo approccio alla tecnologia radiofonica è avvenuto ormai quasi vent’anni fa, nel 1999, quando fresco fresco di laurea iniziavo a lavorare come giornalista a Radio Dolomiti, una delle principali emittenti private del Trentino.

Continue reading “Scrivere con la voce – Alla ricerca del software perfetto”

“Le nostre vacanze” – serie radiofonica basata sugli archivi

Fotografia di Mattia Pelli

L’estate ha i suoi riti, le sue abitudini, i suoi suoni.

Nel 2016 proponevo la realizzazione di questa serie intitolata “Le nostre vacanze. Come eravamo d’estate”, che voleva indagare attraverso i documenti d’archivio della Radio svizzera di lingua Italiana il rapporto degli abitanti della regione con le tanto agognate vacanze estive.

Continue reading ““Le nostre vacanze” – serie radiofonica basata sugli archivi”

Alle colonne d’Ercole – due audiodocumentari sulle migrazioni

Nel 2013 partivo per l’Andalusia per realizzare due audiodocumentari che in modo speculare dovevano parlare del presente e del passato. Il tema che avevo scelto era quello dell’immigrazione e della presenza islamica in Spagna.

Continue reading “Alle colonne d’Ercole – due audiodocumentari sulle migrazioni”

“I nostri inverni”. Storie di neve e di vacanze dagli archivi radio

Monte Bondone – Trento. Foto realizzata da Mattia Pelli

Gli archivi radiofonici della Radio Svizzera di Lingua Italiana (RSI) sono una miniera di storie, racconti, interviste, una macchina del tempo per riascoltare voci di un tempo passato ma che fano parte della nostra identità.

Come si viveva l’inverno negli anni ’60? Quando arrivò in Svizzera italiana il boom degli sport invernali? Quale era il modo tradizionale di vivere il Natale e le feste nella nostra regione negli anni ’80?

Sono alcuni dei temi che ho sviluppato in una serie radiofonica in dieci puntate intitolata “I nostri inverni” andata in onda tra il dicembre 2018 e il gennaio 2019.

Continue reading ““I nostri inverni”. Storie di neve e di vacanze dagli archivi radio”

Storie alpine – una serie radiofonica sulle montagne d’Europa

Monte Bondone – Trento. Fotografia di Mattia Pelli

“Storie alpine” è una serie in 20 puntate che ho realizzato nel 2019 per la Rete Due della RSI e che mi ha portato ad intervistare storici, antropologi, filosofi, e alpinisti sul loro rapporto con questa catena montuosa così importante per le Alpi, il “parco giochi d’Europa”, come le chiamò l’alpinista inglese Leslie Stephen.

Continue reading “Storie alpine – una serie radiofonica sulle montagne d’Europa”